Categoria: news

nominato il vincitore dell’edizione 2019

Montagna Sociale Contemporanea è lieta di comunicare che l’artista selezionata per l’edizione 2019 è Silvia Bigi, qui ritratta nella fotografia di Angelo Palmieri.

http://www.silviabigi.com

La commissione giudicatrice composta da Alexine Dayné, Cristina Gugnali e Miriam Colognesi ha espresso una valutazione unanime che assegna l’edizione 2019 di Montagna Sociale Contemporanea, una residenza per un artista in Valle d’Aosta, a Silvia Bigi.
La commissione, infatti, ha individuato nel profilo della giovane artista il candidato ideale al fine di risolvere una residenza per artista che ruota attorno ad un tema forte come quello de il dominio e che fa riferimento ad una location complessa ma ricchissima di spunti coma quella di Emarèse (AO).
L’alto profilo delle candidature ricevute, sia in prospettiva nazionale che internazionale, ha reso la sessione particolarmente articolata proponendo un livello professionale ed artistico di assoluto rilievo. Per questo, Montagna Sociale Contemporanea tutta è profondamente e sinceramente grata a tutti coloro che hanno arricchito questa edizione con la propria candidatura.
In questo senso, Silvia Bigi rappresenta una libera scelta di sguardo di donna che ha profondamente ispirato la commissione grazie alla capacità dell’artista di creare sempre nuove forme di relazione tra esperienza di carattere intimo personale e contesto sociale collettivo. La sua abilità nel contaminare le pratiche artistiche, spesso segnate dalla sua immediata sensibilità ed empatia, contribuisce a trasmettere con forza estetica e concettuale i temi trattati che spesso integrano memoria, identità e territorio in una narrazione stimolante che siamo certi potrà emergere anche nel merito di questa nuova esperienza rispetto alla quale Montagna Sociale Contemporanea si mette nuovamente al servizio.
Congratulazioni a Silvia, felici e impazienti di cominciare questa nuova avventura insieme!

“Maison Ville Nouveau” di Tommaso Rada – la mostra, edizione 2017

framedivision insieme con progettoSKIA e con Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta Onlus hanno il piacere di comunicare l’avvio della mostra evento esito del progetto Montagna Sociale Contemporanea 2017.

La mostra del fotografo Tommaso Rada prende il titolo Maison Ville Nouveau ed inaugura il giorno 18 ottobre 2017 alle ore 18.30 presso la sala esposizioni della Cittadella dei Giovani di Aosta.

La mostra ed il progetto sono realizzati grazie alla collaborazione con Cittadella dei Giovani e con il patrocinio del Comune di Villeneuve.

Maison Ville Nouveau è la mostra evento delle opere inedite di Tommaso Rada, fotografo sensibile e dal profilo internazionale consolidato, realizzate durante la Residenza per Artisti svoltasi a Villeneuve (AO) nell’estate 2017. Maison Ville Nouveau è un progetto di ricerca e racconto per immagini della montagna come contesto sociale, culturale ed economico di particolare interesse: in quest’occasione il tema della ricerca è quello de il dono.

Maison Ville Nouveau si presenta come un racconto della complessità che esplora con grazia il territorio e la comunità locale, restituendone un quadro emozionante e mai scontato grazie ad un intenso lavoro sulla ritrattistica e ad un’articolata rappresentazione del paesaggio del quotidiano: una topografia poetica e raffinata della contemporaneità più vicina a noi. In questo senso, la mostra si configura a sua volta come una dimensione articolata, un luogo narrativo, che riflette la complessità dell’approccio dell’artista: generi diversi, linguaggi contrapposti e supporti studiati ad hoc si alternano in un allestimento che affonda le radici nella cultura della fotografia contemporanea.

Qui di seguito un estratto dal testo di commento alla mostra redatto dall’autore Tommaso Rada.

A Villeneuve la gente é montanara: tosta, introversa, gente che sa cosa vuol dire lavorare molto per riuscire a raccogliere poco, gente solidaria che da valore al lavoro degli altri, e non importa se l’”altro” é Valdostano o straniero. A Villeneuve non esistono abitanti originari; i primi furono coloro che vivevano sulle montagne circostanti, poi quelli che venivano da altre regioni d’Italia per costruire l’autostrada e oggi i migranti dall’Africa, dall’Asia e dai Balcani. Forse perché in fondo sono tutti migranti, e poco importa da dove vieni l’importante é chi sei e come vivi con gli altri, Villeneuve é oggi una comunità multirazziale e multiculturale come poche altre nell’Italia di oggi, un esempio di convivio e socialità dove il senso del vivere in comune si riempie di nuovi significati.”

Maison Ville Nouveau

fotografie di  | Tommaso Rada

una mostra a cura di | Alessio Zemoz

una produzione a cura di | Alexine Dayné

apertura mostra | dal 18 al 29 ottobre 2017

orari | dal 18 al 29 ottobre – tutti i giorni – dalle 16.00 alle 23.00

dove | Cittadella dei Giovani – Via Garibaldi 7 – Aosta

MontagnaSocialeContemporanea

un progetto a cura di | framedivision e progettoSKIA

con il sostegno di | Fondazione Comunitaria Valle d’Aosta Onlus

con la collaborazione di | Cittadella dei Giovani

con il patrocinio del | Comune di Villeneuve

TOMMASO RADA | Tommaso Rada è un artista e fotografo i cui lavori sono stati pubblicati in numerose riviste e testate internazionali quali Financial Time, Der Siegel, Monocle, Popoli, Espresso, Helsingin Sanomat, Washington Post e molti altri. Tra i riconoscimenti più recenti si evidenziano il Sony World Photography Awards 2017 (Shortlist in Natural World), ND Awards 2016 (HM in Editorial), TIFA 2016 (HM in Editorial Photo Essay/Story), Magnum Photographer Funds 2015 (Ideas Taps). I suoi lavori sono stati esposti in numerosi contesti festivalieri internazionali: Inghilterra, Portogallo, Spagna, Guatemala, Georgia.

www.radatommaso.com

nominato il vincitore dell’edizione 2017

L’organizzazione esprime particolare gratitudine verso tutti coloro che hanno dedicato attenzione a questa iniziativa e che si sono candidati portando da subito un valore aggiunto importante: il livello dei diversi profili si è rivelato costantemente alto e qualificato. Inoltre, è emersa negli autori una sostanziale diversità di approcci, di stili e di pratiche che, proprio in virtù delle notevoli qualità dimostrate, hanno stimolato la commissione portando la discussione attorno a questa progettualità ad un punto inaspettato.

La giuria ha pertanto emesso il suo verdetto e siamo felici di comunicare che il profilo scelto nel merito dell’edizione corrente come aggiudicatario del Premio Nazionale Montagna Sociale Contemporanea 2017 è quello di Tommaso Rada.

La motivazione è la seguente:

La commissione composta da Alexine Dayné, Cristina Gugnali e Alessandra Ferraro assegna il Premio Nazionale Montagna Sociale Contemporanea 2017 a Tommaso Rada.

Il profilo di questo autore, infatti, ha convinto la commissione per via di una poetica dello sguardo che nasce dalla capacità di relazionarsi con l’ambiente, con il singolo e con la comunità. Pertanto, la commissione è felice di donare al progetto un ampio ventaglio di possibilità espressive grazie al coinvolgimento di un autore dall’esperienza di respiro anche internazionale, che si possa confrontare apertamente con il tema del dono nei territori di montagna. Nel suo portfolio si evidenzia la capacità di sviluppare narrazioni per immagini attraverso il racconto dei e nei luoghi: un’abilità peculiare di scavare nella realtà che ci appartiene. Questo aspetto, insieme alle qualità estetiche legate alle suggestioni emotive dello sguardo, ha stimolato l’immaginazione della giuria che intuisce la prospettiva di un’esperienza narrativa dinamica, sensibile e con più livelli di lettura, anche eventualmente di tipo sociale.

Un augurio di buon lavoro, certi che questa possa essere una buona occasione d’incontro.

Tommaso Rada è un artista e fotografo i cui lavori sono stati pubblicati in numerose riviste e testate internazionali quali Financial Time, Der Siegel, Monocle, Popoli, Espresso, Helsingin Sanomat, Washington Post e molti altri. Tra i riconoscimenti più recenti si evidenziano il Sony World Photography Awards 2017 (Shortlist in Natural World), ND Awards 2016 (HM in Editorial), TIFA 2016 (HM in Editorial Photo Essay/Story), Magnum Photographer Funds 2015 (Ideas Taps). I suoi lavori sono stati esposti in numerosi contesti festivalieri internazionali: Inghilterra, Portogallo, Spagna, Guatemala, Georgia.

www.radatommaso.com

pubblicato il bando per la candidatura all’edizione 2017

Apre sabato 18 febbraio la finestra di candidatura al Premio Nazionale Montagna Sociale Contemporanea per l’edizione 2017.

Possono candidarsi gli autori di nazionalità italiana, o gli autori stranieri che operano stabilmente sul territorio nazionale, di maggiore età e senza limiti di ambito di riferimento, di genere artistico né di approccio con particolare attenzione alla potenzialità dell’artista di porsi in relazione con i contesti locali e con la tematica specifica dell’edizione in corso. La candidatura è gratuita e avverrà attraverso l’invio digitale della seguente documentazione:

a) scheda di partecipazione in allegato al regolamento, compilata in ogni sua parte;

b) fotocopia/scansione fronte/retro di un documento d’identità in corso di validità;

c) curriculum vitae;

d) portfolio artistico esportato nel formato .pdf ed eventualmente corredato di link a risorse esterne.

Tutti i documenti sopra indicati dovranno pervenire in un file unico .zip della dimensione non superiore ai 15mb all’indirizzo premio@montagna-sociale-contemporanea.it nei tempi indicati dalla finestra di candidatura ovvero a partire dal 18 febbraio 2017 ed entro e non oltre le ore 23.59 del giorno 23 aprile 2017.

SCARICA IL BANDO